... un pò di storia

 

 

La sezione CAI della Val Vigezzo nasce nel settembre del 1973 per l’interessamento di alcuni appassionati della montagna. A novembre del medesimo anno le adesioni raggiungono le 170 unità ciò che permette il 2 febbraio 1974 di costituire ufficialmente la Sezione secondo le norme del CAI.

 

Primo presidente è il prof. Dante Castelnuovo.

 

Iniziano le attività e già nel 1975 ben 600 alunni di tutta la valle partecipano ad un evento culturale presso il teatro di Santa Maria Maggiore.

 

Vari Soci (Barbieri, Cheula, Bonasson, Bona, i gemelli Filippinetti, Bertoletti, Milani e altri) compiono diverse ascensioni e prime invernali aprendo nuove vie sulle più significative cime della valle.

 

Nel 1978 viene istituito il premio fedeltà alla Montagna.

 

Il 1 luglio 1979 Primo Bonasson perisce sulla Pioda di Crana, questa tragedia segna profondamente la vita e la sensibilità dei componenti della Sezione.

 

Il 19 Agosto del medesimo anno viene inaugurato il restaurato rifugio presso l’Alpe Cortevecchio, in Val Agrasina, con l’intitolazione e dedica proprio a Primo Bonasson.

 

Nel luglio del 1982 oltre 200 persone partecipano alle Strette del Casé alla cerimonia di pacificazione tra le comunità di Malesco e di Cossogno che per anni si sono aspramente contese gli alpeggi e i pascoli dell’alta Val Grande in particolare quelli di Campo.

 

Nel 1987 viene inaugurato il rifugio Greppi a Moino, ristrutturato con l’infaticabile opera di molti Soci e, successivamente, in settembre vien inaugurato il rifugio Regi all’alpe Forno restaurato con il contributo degli amici Borsani, Boscolo e Formica.

 

Nel 1992 il socio Claudio Giorgis con Walter Berardi raggiunge la vetta del Mc Kinley in Alaska  e nell’inverno successivo superano la “via Restelli” sulla Punta Nordend del Monte Rosa.

Nel maggio 1993 è la volta di un 8.000 : il Cho Oyo in Himalaya raggiunto da Giorgis insieme al verbanese Giorgio Sacco.

 

Il 3 luglio 1994 , dopo quattro anni di lavoro e di sacrifici di tutti i Soci, viene inaugurato il rifugio “al Cedo”. Il primo rifugio di proprietà della Sezione; un successo indisscusso.

 

Nel 1995 il prof. Dante Castelnuovo lascia la Presidenza e subentra Stefano CATTANEO.

 

Nel solco del suo predecessore Cattaneo prosegue nel miglioramento dell’accoglienza e delle funzionalità dei rifugi, ad esempio con la captazione di due nuove sorgenti e la posa di adeguate condotte di adduzione dell’acqua ai rifugi Bonasson e al Cedo.

 

In collaborazione con le Scuole Medie della Valle viene organizzato uno dei primi corsi di arrampicata e l’attivazione del Concorso fotografico nazionale intitolato a Claudio Giorgis.

 

Prende definitivamente forma la rete sentieristica con il completamento della posa di cartelli indicatori, con i nominativi dei vari alpeggi e le indicazioni orizzontali e verticali dei principali sentieri che si diramano dalla Valle.

 

Nel 2001 viene completamente ristrutturato il rifugio Greppi e anche in questo caso con la spassionata opera di molti Consiglieri e Soci.

 

Da segnalare ancora due eventi particolari.

Nel 1982, precisamente il 14 ottobre nacque il Coro Cai Vigezzo; mentre dal 1983 è stata costituita la stazione autonoma del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino.

 

Nel 2012 Stefano Cattaneo lascia la presidenza e a seguito delle elezioni svolte durante l’annuale Assemblea Ordinaria viene eletto il nuovo Consiglio Direttivo.

 

Il 21 Marzo 2015 viene rinnovato il Consiglio Direttivo per il trienno 2015/2017 che risulta così composto:

 

 

Presidente

Tiziano MAIMONE 

 

Vice presidenti

Oreste CAROSIO

Marco GUBETTA

 

Segretario 

Raffaele MARINI

 

Consiglieri

Paolo BERGAMINI

Enrico CHEULA

Nicola DAMENO

Marco De AMBROSIS

Niccolò FASAN

Gian Paolo MAINI

Roberto PANIZ

Giuseppe RAMONI

Enore TROVO'

Enrico VANDINI

Marco VISCARDI

 

Reviori dei Conti

Mario BONZANI 

Carlo BOTTA

Tommaso GHIARONI

 

 

 

 

 

Contatore di visite