Relazione del Presidente

 

Carissimi Soci e Amici, questa è la prima Assemblea cui partecipo in qualità di Presidente della Sezione e non vi nascondo una certa emozione per cui vi prego di scusarmi se durante la lettura di questa mia relazione commetterò qualche errore.


Do il benvenuto mio e dell’intero Consiglio a tutti i convenuti, in particolar  modo alle Autorità Amministrative e agli amici e colleghi svizzeri dell’UTOE di Locarno.

 

La mia relazione si divide in due parti : la prima riguarda quello che è stato fatto fino ad oggi, la seconda quello che vorremo fare da domani tenendo ben in conto che nel 2013 cade il 150° di fondazione del CAI.


Non posso però iniziare senza ricordare a me stesso e a tutti Voi l’infaticabile, tenace e spassionata opera svolta dal mio predecessore, Stefano Cattaneo, al quale prego di rivolgere un sincero e caloroso applauso di ringraziamento.

 

Procederò ora per argomenti:

  • Tesseramento : nel 2012 l’andamento del tesseramento è stato praticamente  in linea con quello degli anni precedenti con un lievissimo calo che pensiamo già di recuperare già quest’anno (477 Soci di cui 287 ordinari, 143 famigliari e 47 giovani).
  • I rifugi : abbiamo provveduto alla ordinaria manutenzione dei nostri quattro rifugi (uno di proprietà e gli altri in locazione) , intervenendo in maniera massiccia per quanto riguarda il rifugio Regi (condotta dell’acqua, demolizione del pericolante locale invernale ecc). Abbiamo valutato l’assoluta necessità di provvedere al cambio di tutte le chiavi per evitare episodi di furberie e soprattutto di maleducazione che purtroppo vediamo aumentare di anno in anno. Alcuni episodi di indecente comportamento da parte di alcuni fruitori ci hanno lasciato l’amaro in bocca e non permetteremo che si ripetano.
  • Gite ed escursioni: Abbiamo dato corso al programma di attività stabilito dal precedente Consiglio con l’unica eccezione dell’uscita in val Formazza alla Bocchetta del Gallo annullata per problemi di maltempo. Altrettanto abbiamo fatto con le gite di accompagnamento alle classi delle Scuole di valle con un ottimo numero di partecipanti. Ci dispiace solamente che la nostra proposta avanzata alla Direzione didattica di migliorare e aumentare la proficua collaborazione già in atto sia rimasta lettera morta.
  • Concorso fotografico: Anche se non inizialmente previsto abbiamo voluto dar corso anche per il 2012 al Concorso fotografico. Oltre 140 opere presentate hanno dimostrato la bontà dell’iniziativa e garantito un notevole successo al Concorso.
  • Sentieristica: E’ un tema al quale abbiamo prestato grande attenzione soprattutto per le responsabilità di controllo che ci sono affidate dalla vigente convenzione con la Comunità Montana. Anche in questo caso aiutati dalla grande esperienza e conoscenza di Stefano Cattaneo degli oltre 340 km di sentieri oggetto di manutenzione, abbiamo attentamente valutato i rapporti sui lavori eseguiti da parte delle Associazioni interessate. Devo dirlo con chiarezza : abbiamo rilevato tante e luci e qualche ombra. Proprio per le responsabilità di controllo che ci sono affidate abbiamo iniziato un percorso di confronto collaborativo per risolvere quanto prima alcune criticità. Ai Signori Amministratori presenti devo dire una cosa con grande chiarezza : a fine 2013 verrà a scadere la convenzione che fino ad oggi ha permesso di organizzare e finanziare tutte le attività di manutenzione della sentieristica di valle. Non entriamo sul terreno politico (unione di valle , unione ampia ecc) ma sia ben chiaro a tutti che a partire da 2014 se non si troveranno strumenti adeguati solo la volontaria e spassionata attività di pochi permetterà qualche intervento manutentivo e dopo ?? In pochi anni tutto i lavoro sin qui svolto potrà andare perduto !!!
  • Rapporti con Enti pubblici del territorio: Abbiamo ritenuto utile oltre che opportuno farci conoscere all’esterno ed è per questo motivo che abbiamo avuto una serie di incontri con alcuni Sindaci della valle (Santa Maria Maggiore, Malesco, Toceno e Craveggia nell’ordine). Ad essi abbiamo espresso i nostri progetti e problemi, in special modo per quanto riguarda i rifugi e più in generale la gestione e la fruizione del territorio. Da loro abbiamo ricevuto ampia disponibilità alla collaborazione che verificheremo con l’andar del tempo. Un particolare impegno è stato profuso verso l’Ente Parco Val Grande affinché la sezione CAI di Vigezzo possa essere protagonista attiva nella vita del Parco per il territorio di propria competenza. A tale scopo, ringraziando il Presidente Zaccheo per l’impulso politico dato, stiamo trattando la definizione di una convenzione tra Parco e CAI Vigezzo particolarmente indirizzata alla gestione e manutenzione dei sentieri principali, della segnaletica verticale e orizzontale, al controllo di alcuni bivacchi.
  • Rapporti con Associazioni: Con lo stesso spirito con cui abbiamo parlato con gli Enti Pubblici abbiamo iniziato a parlare con alcune Associazioni del territorio per farci conoscere e per studiare possibili forme di collaborazione. In particolare con gli “Amici della Montagna” di Toceno e con l’Atletica Ossolana Vigezzo i cui presidenti ringrazio per la loro presenza oggi con noi. Non ci fermeremo qui e incontreremo tutti coloro i quali vorranno parlare e collaborare con noi.

 

Per quanto riguarda la situazione economica e finanziaria , comunque eccellente, rimando a quanto comunicherà il Segretario con la lettura e analisi dei bilanci.

 

Ora guardiamo al futuro e ai programmi per l’anno in corso:

  • Come già detto il 2013 è l’anno del 150° di fondazione del CAI e per questo il Consiglio ha determinato di svolgere alcune importanti iniziative: la prima il 6 Luglio a Santa Maria Maggiore una serata con l’alpinista valdostano Hervé BARMASSE e la seconda il 9 Agosto a Toceno un'altra serata con un nostro alpinista Fabrizio MANONI. Probabilmente riusciremo a metter in campo ancora qualche altra iniziativa ma allo stato attuale è prematuro anticipare idee che per vari motivi potrebbero non realizzarsi.
  • Confermiamo il Concorso fotografico ma spostiamo la premiazione a Craveggia per ringraziare prima di tutto il Sindaco Giovanola per la magnifica sede che ci ha messo a disposizione ma anche per iniziare a far si che questo momento di partecipazione tocchi tutti i Comuni della valle o comunque quelli che lo gradiscano.
  • Venendo incontro a molte sollecitazioni che mi sono giunte in tal senso soprattutto dai giovani organizzeremo , in collaborazione con la Sezione CAI di Domodossola e sotto l’egida del Collegio delle Guide Alpine dell’Ossola alcuni corsi di formazione e avvicinamento : arrampicata nella seconda metà di giugno, alpinismo roccia e ghiaccio ai primi di luglio e in autunno quello di avvicinamento allo scialpinismo. Abbiamo scelto di operare in questo modo per questioni di costi e qualità, visto che la presenza come istruttori/docenti delle Guide Alpine ci garantisce un alto livello di professionale preparazione.
  • Per quel che riguarda i rifugi prevediamo una manutenzione ordinaria su tutti e quattro; un interventi strutturale e straordinario al Greppi per cercare di riportarlo a un livello dignitoso e sicuro di fruibilità. Avvieremo una fase tecnico progettuale per effettuare nel 2014 un modifica strutturale al Cedo; praticamente per rendere disponibile un locale invernale e una migliore distribuzione del sistema di approvvigionamento dell’acqua e dei depositi di legna e gas. In poche parole se tutto andrà per il verso giusto, vorremmo avere fra un anno i permessi e le autorizzazioni necessarie.
  • Il programma di attività escursionistiche si è arricchito di proposte nostre sia alpinistiche che di escursioni di più giorni oltre che contenere quei progetti che l’Est Monterosa ha ritenuto proporre con il coinvolgimento di tutte le Sezioni in occasione del 150° del CAI e del cinquantenario dell’Est Monterosa stesso.
  • Nel quadro del miglioramento dei servizi offerti ai Soci proseguiremo l’attività intrapresa di informatizzazione dei processi sia contabili che di tesseramento e posso già annunciare la riattivazione del sito internet della Sezione e di un pagina dedicata su Facebook. Mi rendo conto che qualcuno potrà arricciare il naso … ma oggi questi sistemi di comunicazione sono indispensabili per farci conoscere all’esterno, per la gestione corrente delle nostre attività e per provare a catturare l’attenzione dei giovani perché senza giovani questa Sezione rischia di spegnersi.

 

Queste le linee principali della nostra attività presente e futura; resto a vostra disposizione, in fase di discussione, per ogni richiesta di chiarimento o spiegazione.


Sono di poche parole e quindi chiudo questa mia relazione con un sincero ringraziamento verso TUTTI , dico tutti i Consiglieri che mi hanno affiancato e supportato in questo mio primo anno di Presidenza; senza di loro quanto è stato fin ad oggi realizzato e quanto in progetto di realizzare non si sarebbe potuto fare.

Ognuno ha contribuito con le proprie disponibilità di tempo e di idee.


Grazie a Voi che siete qui presenti per gli stimoli che ci avete comunque mandato durante questo anno.       

 

 

 

 


                                                                                                                  Tiziano MAIMONE

 

 

 

Contatore di visite