Relazione del Presidente

Carissimi Soci e Amici,

questa è la seconda assemblea cui partecipo come Presidente della sezione. Mai come in questo momento voglio esprimere la mia più grande soddisfazione per i risultati ottenuti in questo ultimo anno.

Do il benvenuto mio e dell’intero Consiglio a tutti i convenuti, in particolar modo alle Autorità Amministrative e agli amici e colleghi svizzeri dell’UTOE Locarno.

La mia relazione si divide in due parti.

La prima esporrà quello che è stato fatto in quest’ultimo anno, la seconda ciò che vorremmo fare nel 2014.


TESSERAMENTO: Nel 2013 l’andamento del tesseramento è stato praticamente in linea con quello degli anni precedenti, con un calo di solo 8 Associati (276 Ordinari, 137 Famigliari e ben 54 Giovani con un amento di oltre dieci unità): Non posso non ringraziare di cuore i nostri collaboratori che sul territorio si danno un gran da fare per raccogliere tesserati!!


RIFUGI: Abbiamo provveduto alla ordinaria manutenzione dei nostri 3 rifugi, uno di proprietà e 2 in locazione. Ho parlato di tre Rifugi perché il rifugio Greppi è rimasto chiuso per problemi strutturali, ma soprattutto perché le nuove normative regionali sui rifugi, fanno si che il Greppi non risponda ai requisiti richiesti. Abbiamo avuto un incontro con il Comune di Toceno, proprietario del Greppi, ed in primavera verrà presa una decisione definitiva. Le nuove norme porteranno a migliorarli dando una ospitalità di qualità. Partiremo dal Cedo il NOSTRO Rifugio di proprietà Abbiamo partecipato ad un bando del CAI centrale  per cercare  di ottenere un contributo economico importante per il Cedo. L’architetto Daniele GUBETTA e il consigliere Ing. Nicola DAMENO hanno predisposto il progetto. Siamo andati più volte a Torino, portando il progetto e facendoci conoscere, partecipando a riunioni regionali anche in valle d’Aosta. Ebbene tutti questi sforzi sono stati premiati: pochi giorni fa  è arrivata la comunicazione ufficiale; siamo riusciti ad ottenere il contributo pari 34.400   euro, unico rifugio non gestito ad averlo ottenuto a livello Italia.

Dunque la Valle Vigezzo avrà un rifugio di qualità. Gli altri rifugi, in locazione dai comuni di Santa Maria Maggiore e Toceno dovranno a loro volta essere adeguati alle leggi e quindi anche gli Amministratori dovranno prenderne atto.


GITE E ESCURSIONI: Le gite sono andate bene, tranne il Monviso annullata per maltempo. Faticosa e affascinante la traversata della val Grande passando dal Mottac; partecipata anche la Stockalper e tutte le altre escursioni svoltesi in giornata. Altrettanto abbiamo fatto con le scuole di valle. Siamo anche intervenuti alle scuole medie di Preglia per parlare di educazione ambientale. Quest’anno la Sezione oltre a 3 guide naturalistiche, avrà anche 2 accompagnatori sezionali.


SENTIERISTICA: é un tema al quale abbiamo prestato molta attenzione soprattutto per le responsabilità di controllo che ci sono affidate dalla vigente convenzione con la Comunità Montana. A fine 2013 è scaduta la convenzione che fino ad oggi  ha permesso di finanziare e organizzare tutte le attività di manutenzione della sentieristica. La comunità  montana ha ancora dei fondi per coprire  il saldo 2013 e poi ? Se non si troveranno strumenti adeguati solo la volontaria attività di pochi permetterà qualche intervento e dopo ? Tutto il lavoro svolto verrà perduto. Le nuove leggi (legge regionale 12 del 2010 e soprattutto il Regolamento di attuazione emanato a ottobre 2012) portano i Comuni ad essere responsabili per la sicurezza dei sentieri; sarebbe un peccato vedere chiusi dei sentieri con una ordinanza, per incuria o abbandono. Posso comunicare che il Cai Vigezzo e il parco Val Grande hanno stipulato una convenzione per quanto riguarda la sentieristica e la segnaletica, il controllo dei bivacchi e altre importantissime funzioni a dimostrazione del nostro attaccamento al territorio.


CONCORSO FOTOGRAFICO : Ha fatto tappa a Craveggia con un buon successo di opere. Un grazie al sindaco Giovanola per l’accoglienza.

Il 2013 è stato anche l’anno del 150 di fondazione del CAI: ottimo successo di pubblico per le 3 serate di alpinismo con Barmasse, Manoni e Bellinzani. Abbiamo organizzato dei corsi di alpinismo, arrampicata, sci-alpinismo in collaborazione con le sezioni CAI di Domodossola e Varzo condotti dalle guide alpine dell’Ossola e con un buon numero di partecipanti.

Abbiamo avuto una serie di incontri con i Sindaci dell’Unione dei Comuni, ad essi abbiamo espresso i nostri progetti e problemi, da loro abbiamo ricevuto ampia disponibilità. Un ringraziamento al presidente del parco Val Grande Zaccheo per l’impulso politico dato alle nostre proposte.

La Sezione CAI di Valle Vigezzo  con la preziosa collaborazione del Gruppo di Protezione civile di Malesco ha ripulito il sentiero detto Stràa di vacc che da Scaredi scende alla Balma partecipando, così unici in Piemonte, alla giornata nazionale dei Sentieri promossa da Federparchi e dal CAI Centrale.


40° DI FONDAZIONE DELLA SEZIONE: quest’anno ricorre il 40° di fondazione della Sezione e il 2 febbraio, grazie al sindaco Claudio Cottini, abbiamo dato appuntamento a tutti alla sala Mandamentale per celebrare l’insediamento del primo Consiglio. Erano presenti numerose personalità politiche: il Presidente della Provincia Nobili, tutti i sindaci dell’Unione dei Comuni insieme al Sindaco di Cursolo Orasso, il presidente del parco Val Grande Zaccheo, il vice presidente generale del CAI nazionale Ettore Borsetti, il Soccorso Alpino della Finanza. e la rappresentanza della locale stazione del Soccorso Alpino civile. Grazie a tutti per averci aiutato ad organizzare questa magnifica giornata.

Per quanta riguarda la situazione economica e finanziaria comunque eccellente (1996,88 € avanzo dell’esercizio 2013,33.120,71 € avanzo di amministrazione e 67.060,00 € di immobilizzazioni materiali – terreni e fabbricati-), rimando a quanto comunicherà il segretario con la lettura e analisi dei bilanci.


Ora guardiamo al futuro e ai programmi per l’anno in corso.

Partiremo con il progetto Gridone che viene inserito anche all’interno del neonato Geo-parco; il CAI Vigezzo vuole essere ben presente. La finalità  dell’intervento si pone l’obbiettivo di rendere più sicura la via normale di salita alle rocce del Gridone. Quest’ultima ,percorribile da escursionisti esperti non presenta particolari difficoltà alpinistiche, ma nella maggior parte dei passaggi è molto esposta e priva di protezioni; in alcuni tratti sono presenti dei cavi d’acciaio ormai vecchi ai quali non è stata fatta alcuna manutenzione. La messa in sicurezza verrà attuata mediante il posizionamento di protezioni fisse alle quali gli escursionisti potranno assicurarsi l’un l’altro mediante  l’uso di una corda. Verranno usati spit e soste con moschettoni inviolabili. L’uso di questa tipologia di attrezzatura non avrà alcun impatto sulla natura dei luoghi. Allo stato attuale, oltre al CAI Vigezzo, che ha il ruolo di capofila, i partner sono 3 il comune di Villette e quello di Cursolo-Orasso che hanno già manifestato il loro interesse attraverso relativo impegno finanziario complessivo di 1000 euro, il terzo soggetto è il gruppo Guide Alpine valle Ossola che metterà in sicurezza la via. I comuni, quali soggetti istituzionali, saranno parte attiva sia nell’individuazione delle specificità storico culturali del proprio territorio, sia nell’aggregazione del mondo del volontariato nelle fasi esecutive, costituendo i nodi centrali della rete sui quali far convergere le sinergie transfrontaliere.


RIFUGI: faremo la manutenzione ordinaria del Regi e del Bonasson, mentre per quel che riguarda il Greppi, per i motivi già esposti prima, dovrà essere presa una decisione definitiva. Inizieremo i lavori straordinari al CEDO appena le condizioni generali lo renderanno possibile e a breve renderemo pubbliche le modalità per l’assegnazione dei lavori. Tutto verrà verificato nei minimi dettagli con la massima trasparenza.


CONVENZIONE PARCO: concorderemo conil Parco il piano dei lavori. Si tratterà sicuramente di fare una prima manutenzione ordinaria su uno dei 2 sentieri principali che portano nel Parco Scaredi- In la piana /Bondolo Vald oltre il monitoraggio costante dello stato di alcuni bivacchi.


Confermiamo il CONCORSO FOTOGRAFICO, che quest’anno sarà ospitato a Malesco per le premiazioni domenica 17 AGOSTO. D’intesa con l’Istituto Comprensivo della valle faremo anche circolare nei Comuni che lo richiedono la raccolta di fotografie del 1974 e dintorni (Orizzonti verticali) su com’era la montagna e la valle quarant’anni fa.


Verranno organizzati i corsi di alpinismo e arrampicata. Molto ricco il programma di escursioni disponibile sul nostro sito internet.


A giugno verrà celebrata al santuario Re una Santa Messa a ricordo di tutti i caduti di montagna con l’accompagnamento canoro del coro Edelweiss.


Queste le linee principali delle nostre attività presenti e future.


Sono a vostra disposizione, in fase di discussione, per ogni richiesta di chiarimento o spiegazioni .


Un sincero e caloroso ringraziamento va a tutti i Consiglieri, i Soci, i Revisori dei conti, i Simpatizzanti che si sono prodigati per rendere più funzionale, viva e partecipata la nostra sezione.


GRAZIE.

 

                                                             Tiziano MAIMONE