Monte Leone

Via normale per Breithornpass e Cresta Sud

 

 

A cura di Roberto Paniz

 

Informazioni tecniche

 

Località e quota di partenza: Ospizio del sempione, 1997 m

Quota vetta: 3553 m

Dislivello totale: 1750 m

Difficoltà: F

 

Descrizione del percorso

 

Dall’Ospizio dirigersi alla base della cresta Nord-Ovest dell’Hübschhorn tenendo come riferimento un grosso masso erratico con una croce. Aggirata la base della cresta, passaggio potenzialmente pericoloso per le possibili scariche di pietre, si risalgono i pendii morenici tenendo preferibilmente la destra senza però avvicinarsi troppo alla parete dell’Hübschhorn, raggiungendo così il ghiacciaio di Homattu. Risalire per intero il ghiacciaio fino a valicare il Breithornpass, 3347 m, da cui si scende per un centinaio di metri nella conca dell’Alpjergletscher, che si percorre interamente fino ad arrivare alla base del ripido pendio che in breve conduce ad un colletto, punto d’accesso alla cresta Sud. Si sale per la cresta percorrendone fedelmente il filo per circa tre quarti; nell’ultimo tratto si seguono le tracce pochi metri sotto la cresta, sul versante italiano, fino ad arrivare poco sotto la cima che si raggiunge senza grosse difficoltà.

 

Gita del 17 agosto 2012

 

Gita in un ambiente straordinario con sviluppo e dislivello notevoli; arrivati al Breithornpass ci si rende conto di quanto è ancora lunga la strada. Percorriamo il ghiacciaio di Homattu in cordata da tre, in conserva lunga. Raggiunta per un ripido pendio franoso la cresta Sud  saliamo agevolmente su blocchi e lastroni fino a circa tre quarti; quando poi si restringe passiamo sul versante italiano dove, su terreno altrettanto ripido e franoso, seguiamo chiare tracce di passaggio e alcuni ometti. La nebbia sul versante italiano, che per fortuna non riesce ad oltrepassare la cresta, rende particolare l’esperienza della salita. Il versante svizzero è sgombro da nubi e il cielo terso offre una vista eccellente sui monti del Vallese e dell’Oberland. Unica nota dolente lo stato dei ghiacciai, che soprattutto nelle calde ore pomeridiane si sciolgono letteralmente a vista d’occhio.

Contatore di visite